oppure seleziona il Paese
Close
 
Capitale
 
Popolazione (milioni)
 
PIL nominale (miliardi USD PPP)
 
PIL pro capite (USD, PPP)
 
Vuoi esportare o investire nel Paese? Contattaci ora
Close
Indicatori di opportunità

Export opportunity index

Investment opportunity index

Mercato di destinazione per l'export italiano

Incremento potenziale dell'export italiano entro il 2021 (€)

Indicatori di rischio

Mancato pagamento controparte sovrana

Esproprio e violazioni contrattuali

Mancato pagamento controparte bancaria

Rischio guerra e disordini civili

Mancato pagamento controparte corporate

Trasferimento capitali e convertibilità

Andamento dell’export italiano
(valori in €, var %)
Dettaglio settore
Export italiano per settori 2017

Seleziona la tua esigenza
e scopri il prodotto più adatto a te

SACE in cifre

Per noi i numeri possono raccontare molto. Ad esempio raccontano l’impegno e la passione di 900 persone, che seguono oltre 25.000 clienti in 198 Paesi nel mondo.
Approfondisci

Responsabilità sociale

Prestiamo particolare attenzione agli impatti, diretti e indiretti, che le nostre attività hanno sull’ambiente e sugli stakeholder, perseguendo un approccio win-win, capace di creare valore per tutti gli attori coinvolti.
Approfondisci
SACE offre un’ampia gamma di prodotti assicurativi e finanziari: credito all’esportazione, assicurazione del credito, protezione degli investimenti, garanzie finanziarie, cauzioni e factoring.

Trade Finance

Unisci i vantaggi del factoring a quelli connessi agli strumenti di supporto all’internazionalizzazione di SACE.
Approfondisci

Fondo Sviluppo Export

Accedi al mercato dei capitali e finanzia la tua crescita internazionale.
Approfondisci
SACE offre un’ampia gamma di prodotti e servizi per sostenere le aziende e le banche nel loro business sul mercato domestico e internazionale.

Cerca

Altre Pubblicazioni

Che export tira? - Dicembre 2018

Dopo la straordinaria performance del 2017 (+7,6%), il 2018 si è chiuso con un aumento dell'export italiano del 3%, in valore, per un totale di 463 miliardi di euro; sono invece rimasti pressoché stazionari i volumi. Si tratta di un risultato inferiore alle attese di inizio anno e che risente sia del rallentamento dei principali partner dell’Italia (specie nella seconda metà del 2018) sia della minore dinamicità del commercio internazionale. ​
Approfondisci

Focus On - Mappa dei rischi 2019: i 6 pericoli dell'anno, conoscerli per gestirli

Il bilancio del 2018 è di un anno in cui la crescita è proseguita a ritmi elevati, pur se in lieve rallentamento, e il quadro dei rischi si è intensificato a causa di tensioni di varia natura che hanno investito diverse economie emergenti: Argentina e Turchia sono state le principali “vittime”. Le economie avanzate, pur presentando alcune criticità, non mostrano un quadro in deterioramento. Tuttavia, alcuni rischi al ribasso vedono aumentare la loro probabilità di accadimento.
Approfondisci

Update Espresso: 8 febbraio 2019

Anche nel 2019 permane il rischio di nuove turbolenze negli emergenti, specie in quelle economie che per caratteristiche strutturali si mostrano potenzialmente più vulnerabili. Tuttavia, da un lato i timori sono attenuati dal probabile “allentamento” della politica monetaria della Fed; dall’altro, occorre effettuare opportuni distinguo: ci sono “emergenti ed emergenti”, con differenti caratteristiche e capacità di far fronte a eventuali shock. Vediamo più da vicino alcuni esempi.
Approfondisci