Aiutiamo le imprese italiane a crescere in Italia e nel mondo

SACE, una realtà
al fianco dell'Italia

Siamo specializzati nel sostegno alle imprese italiane, in particolare le PMI, che vogliono crescere in Italia e nel mercato globale.

Attraverso la sinergia di competenze integrate e servizi assicurativi e finanziari, offriamo un modello operativo unico nel panorama italiano, votato allo sviluppo economico del Paese.

Insieme guidiamo le imprese italiane nella scelta dei mercati e nella gestione dei rischi connessi all’operatività in geografie nuove e spesso poco conosciute.

Oltre a sostenerle all’estero, con un ruolo rafforzato dalle misure straordinarie previste dal Decreto Liquidità, SACE affianca le imprese anche in Italia con l'obiettivo di aiutarle a rafforzare la liquidità, la resilienza e la competitività complessiva. Tutto questo con una importante attenzione alla sostenibilità e al sostegno al Green New Deal.

I nostri numeri

0 € mln
Mobilitati per le imprese italiane nel 2020
0
Anni a sostegno della crescita del Paese
0
Uffici in tutto il mondo
0
Paesi in cui operiamo

I nostri risultati riflettono i successi
delle imprese italiane nel mondo.

Scopri i nostri numeri

La nostra storia

la-nostra-storia la-nostra-storia-mobile
Una solida realtà, mossa dall’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle imprese italiane e del Sistema Paese.

Dove siamo nel mondo

dove-siamo dove-siamo-mobile
Con 14 sedi in Italia e 12 uffici nel mondo, affianchiamo le imprese italiane sul territorio e seguiamo da vicino i mercati a maggiore potenziale per il Made in Italy.
box big jump desktop box big jump mobile
Una doppia responsabilità
Il valore di ciò che facciamo si misura anche dall’attenzione che prestiamo all’impatto delle nostre attività sull’ambiente e gli stakeholder
Approfondisci
Garanzia Italia SACE - 16 giugno 2021
Le moratorie tuttora attive riguardano prestiti del valore di circa 136 miliardi, a fronte di 1,3 milioni di sospensioni accordate; superano quota 177 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI. Attraverso ‘Garanzia Italia’ di SACE i volumi dei prestiti garantiti raggiungono i 24,5 miliardi di euro, su 2.290 richieste ricevute.
Articoli 15 giugno 2021
Sei un’azienda che può contare su una struttura di credit management interna e vendi i tuoi prodotti in Italia e all’estero? Con la nostra polizza BT Top Up potrai ottenere capacità di credito aggiuntiva a supporto delle esigenze della tua impresa.
23
giugno
Business matching SACE
23
giugno
SACE ha garantito un finanziamento di 62,5 milioni di dollari a favore di Nexa Resources - importante società mineraria brasiliana parte del Gruppo Votorantim - con l'obiettivo di facilitare l'assegnazione di nuovi ordini agli esportatori italiani.
Sasso nello stagno 15 giugno 2021
L'Algeria il 12 giugno ha votato i 407 membri della People’s National Assembly (la camera bassa) con un’affluenza di circa il 30%, inferiore rispetto a quella già bassa delle elezioni passate. L’affluenza non è un tema rilevante per le autorità algerine secondo cui non sarebbe neppure una condicio sine qua non per la legittimazione degli organi eletti. I risultati non si avranno prima di qualche giorno, ma l’autorità nazionale elettorale smentisce la vittoria autoproclamata dai partiti di ispirazione islamica (Mouvement de la société pour la paix) che, tuttavia, dovrebbero ottenere buoni risultati. Il Paese continua a soffrire di una crisi economica in cui il fondo sovrano dal 2017 è esaurito. Uno spiraglio si intravede grazie all’abolizione della regola del 49/51 per le partecipazioni estere nelle aziende locali. Resta però da verificare la reale volontà politica ad apportare questo importante cambiamento.
Studi Varie 10 giugno 2021
SACE aggiorna il Barometro con i dati relativi al primo trimestre 2021. Questo indicatore assegna un punteggio da 1 a 9, con 9 rischio massimo.
Update Espresso 30 aprile 2021
Il nostro Chief Economist Alessandro Terzulli analizza i recenti sviluppi del commercio internazionale nel primo trimestre dell’anno e le possibili dinamiche dei prossimi mesi.