Scenari 19 giugno 2009

Scenari 32° numero

Kazakhstan: appunti di viaggio
India: l'elefante dai piedi di argilla

Kazakhstan:
 Il 2009 sarà un anno difficile per la Comunità degli Stati Indipendenti. La contrazione del credito e la recessione globale hanno avuto un forte impatto su questi paesi ed in particolare sui loro sistemi bancari. Uno dei paesi più colpiti in tal senso è il Kazakhstan.

 In questo contesto è ancora possibile e opportuno investire nel paese? Esistono controparti bancarie affidabili? Una delegazione di SACE si è recata nel paese al fine di accertare se la situazione abbia superato la soglia critica o se sia ancora possibile sostenere l’export italiano.


India:
 A maggio 2009 le elezioni legislative indiane hanno riconfermato alla guida del paese la coalizione democratica United Progressive Alliance, di cui il Congresso, guidato da Sonia Gandhi, è il partito di maggioranza.

 La vittoria schiacciante raggiunta dall’UPA rappresenta un atto di fiducia da parte della popolazione nei confronti del governo, e della sua capacità di avviare gli sviluppi economici e sociali annunciati. Gli squilibri del bilancio statale costituiscono un serio impedimento per l’attuazione delle politiche fiscali, le quali però sono un elemento fondamentale per garantire al paese una crescita solida e sostenibile.

Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Varie 14 giugno 2024
Tra gennaio e aprile le vendite italiane sono tornate in territorio positivo a +0,3%, beneficiando del supporto dei valori medi unitari (+1,5%) che ha più che compensato il calo dei volumi (-1,2%).
Varie 16 maggio 2024
Tra gennaio e marzo le vendite italiane oltreconfine hanno registrato un calo del 2,8%, determinato dall’intensa riduzione del dato in volume (-3,9%) e nonostante il supporto dei valori medi unitari (+1,2%).
Focus On 08 maggio 2024
In uno scenario economico africano tanto dinamico quanto ricco di sfide, la Costa d’Avorio si propone come Paese tra i più stabili e promettenti della regione subsahariana. Un’economia in rapida espansione ), un assetto politico-istituzionale relativamente solido , un contesto operativo aperto agli investimenti e che incentiva l’iniziativa imprenditoriale: questi gli ingredienti dell’agenda di Ouattara, presidente del Paese dal 2011, per rendere possibile l’obiettivo di rendere la Costa d’Avorio un Paese a medio reddito entro il 2030. L’esecutivo ivoriano si è impegnato in tutti gli ambiti per migliorare le condizioni economiche, politiche e sociali del Paese;la rapida crescita della domanda interna (sia pubblica che privata) ha, inoltre, evidenziato le potenzialità per le imprese alla ricerca di nuovi mercati di sbocco.