Scenari 21 luglio 2008

Scenari 26° numero

Russia, nuova legge su investimenti in settori strategici
La via africana per i capitali internazionali
Costruzioni: uscita ad Est dalla crisi

La nuova legge sugli investimenti esteri approvata in Russia ha individuato 42 settori strategici in cui verrà limitata la presenza straniera. Se da una parte le restrizioni imposte sono particolarmente severe, dall’altra l’approvazione della legge dà qualche certezza in più all’operatore interessato ad investire nel paese. Rimangono da approvare numerose norme accessorie che daranno piena esecuzione alla legge.

La crisi dei mercati finanziari internazionali ha condotto gli investitori a ricercare nuove vie di impiego per i propri capitali. Tra le mete acquista ora importanza l’Africa subsahariana, regione interessata da notevoli miglioramenti in termini macroeconomici e politici, con opportunità di profitto al di là del mero sfruttamento delle materie prime. La struttura finanziaria non è priva di rischi, sebbene rappresenti una innovativa occasione di crescita per l’Africa rispetto all’aiuto allo sviluppo.

Le costruzioni sono entrate in una fase congiunturale difficile nei paesi avanzati. Nonostante la forte frammentazione del settore, le imprese italiane medio-grandi hanno aumentato negli ultimi anni il loro grado di internazionalizzazione. Questo aiuta a diversificare i rischi ma richiede adeguati partner finanziari e coperture assicurative, specie attraverso le cauzioni. Le opportunità nei mercati emergenti, specie dell'Europa dell'Est, sono notevoli, per le nostre imprese ma anche per lo stesso segmento cauzioni.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Varie 14 giugno 2024
Tra gennaio e aprile le vendite italiane sono tornate in territorio positivo a +0,3%, beneficiando del supporto dei valori medi unitari (+1,5%) che ha più che compensato il calo dei volumi (-1,2%).
Varie 16 maggio 2024
Tra gennaio e marzo le vendite italiane oltreconfine hanno registrato un calo del 2,8%, determinato dall’intensa riduzione del dato in volume (-3,9%) e nonostante il supporto dei valori medi unitari (+1,2%).
Focus On 08 maggio 2024
In uno scenario economico africano tanto dinamico quanto ricco di sfide, la Costa d’Avorio si propone come Paese tra i più stabili e promettenti della regione subsahariana. Un’economia in rapida espansione ), un assetto politico-istituzionale relativamente solido , un contesto operativo aperto agli investimenti e che incentiva l’iniziativa imprenditoriale: questi gli ingredienti dell’agenda di Ouattara, presidente del Paese dal 2011, per rendere possibile l’obiettivo di rendere la Costa d’Avorio un Paese a medio reddito entro il 2030. L’esecutivo ivoriano si è impegnato in tutti gli ambiti per migliorare le condizioni economiche, politiche e sociali del Paese;la rapida crescita della domanda interna (sia pubblica che privata) ha, inoltre, evidenziato le potenzialità per le imprese alla ricerca di nuovi mercati di sbocco.