Focus On 24 aprile 2013

Focus On: Senkaku o Diaoyu?

Le isole contese tra Cina e Giappone: le conseguenze economiche e il ruolo degli USA

Le isole Senkaku (così denominate da Tokyo che le amministra) sono note anche come isole Diaoyu o Diaoyutai (rispettivamente secondo Pechino e Taiwan che le reclamano). Sono otto piccole isole di 7 kilometri quadrati, situate nel mar cinese orientale a circa 220 km a nord-est di Taiwan.
 

La disputa tra Giappone e Cina ha avuto di recente una nuova pericolosa escalation. Il 30 gennaio scorso una nave giapponese si è vista oggetto del radar missilistico di una nave cinese al largo della Cina orientale e il 23 aprile alcune imbarcazioni di attivisti giapponesi di estrema destra si sono avvicinate ai territori contesi, un’azione condannata dalla Cina, che a sua volta ha mobilitato le proprie motovedette, entrate nelle acque circostanti le isole. La reazione del governo giapponese non si è fatta attendere; il premier nipponico Abe ha dichiarato al parlamento che il Giappone è disposto a ricorrere alla forza nel caso di un eventuale attracco cinese alle isole Senkaku.
La tensione tra i due Paesi è stata ulteriormente alimentata dalla visita di 168 deputati nipponici al santuario di Yasukuni a Tokyo, retaggio del passato militarista giapponese e fonte di risentimento per i paesi dell’area.
 

 

Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Varie 15 febbraio 2024
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, ben superiore alle attese, del dato in volume (-5,1%).
Focus On 14 febbraio 2024
Dopo una crescita vivace nello scorso anno, nel 2024 l'export italiano di servizi è previsto in ulteriore aumento del 4,6% grazie al maggior ruolo che sta assumendo il Terziario nel commercio con l'estero, anche nei Paesi emergenti. Per accrescere la produttività dei servizi italiani vi sono diverse leve su cui poter agire tra cui una maggiore crescita degli investimenti tecnologici, inclusi quelli in digitalizzazione e IA, e una formazione sia continua che specifica sul posto di lavoro.
Varie 15 gennaio 2024
Tra gennaio e novembre 2023 l’export in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’andamento continua a essere determinato dalla crescita dei valori medi unitari (+5,6%), a fronte della decisa, e superiore alle attese, flessione dei volumi (-4,6%).