Corsi Education SACE - 09 febbraio 2022

Conoscere, prevenire e combattere la violenza di genere: al via la collaborazione tra SACE e D.i.Re

Imparare a riconoscere la violenza di genere, prevenirla e combatterla, creando consapevolezza e promuovendo l’empowerment femminile. Questi i pilastri su cui si fonda la partnership tra SACE e D.i.Re - Donne in rete contro la violenza, l’Associazione nazionale composta da 82 organizzazioni sul territorio italiano, che gestiscono oltre 100 Centri antiviolenza e circa 60 Case rifugio, ascoltando ogni anno oltre 20mila donne.
 
Una collaborazione che ha preso il via con un webinar formativo dal titolo ‘Conoscere la violenza di genere. Prevenire e combattere’ che si è svolto oggi con l’obiettivo di informare e sensibilizzare le persone di SACE sulla violenza contro le donne, anche in ambito lavorativo.
 
Con un approccio basato su tecniche di brainstorming e role playing, le partecipanti e i partecipanti all’incontro hanno acquisito una visione più ampia del fenomeno, delle cause, dei segnali e degli effetti che ne conseguono, comprendendo meglio l'importanza delle azioni quotidiane e dei comportamenti che possono aiutare le vittime.
 
Attraverso questa collaborazione con D.i.Re – ha dichiarato Lavinia Lenti Responsabile Risorse Umane di SACE SACE testimonia il proprio impegno nel contrastare un fenomeno di cui sono vittima ogni giorno 89 donne in Italia. Siamo convinti, infatti, che le Aziende, attraverso l’informazione e la sensibilizzazione delle proprie persone, possano essere promotrici di un cambiamento culturale efficace sul lavoro e in famiglia. Ecco perchè ormai da anni lavoriamo quotidianamente per l’empowerment e l’imprenditorialità femminile e per la gender equality, non solo attraverso progetti di business ma anche con iniziative di welfare, di formazione e di work-life balance”.
 
Crediamo molto nel coinvolgimento di tutti gli elementi della società per riuscire a portare avanti il cambiamento culturale necessario per arrivare all’eliminazione della violenza contro le donne. Inoltre, lo scambio di competenze può contribuire ad arricchire le risposte che diamo quotidianamente alle migliaia di donne che si rivolgono ai nostri centri antiviolenza per intraprendere i loro percorsi di libertà” dichiara Antonella Veltri, Presidente D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza
 
Il webinar è stato solo la prima di altre iniziative che verranno messe in campo nell’ambito della partnership, tra cui un seminario sull’imprenditoria femminile, nel solco delle attività di SACE Education.
 
SACE è molto attenta ai temi di People care con un focus particolare sulla componente femminile.  La collaborazione con D.i.Re, infatti, si inserisce nel percorso che l’azienda porta avanti da tempo per garantire la parità di genere: il 50% dei collaboratori è donna, una quota significativa rispetto alla media nazionale a testimonianza dell’attenzione verso la valorizzazione della leadership femminile nel mondo del lavoro. A questo si aggiungono iniziative specifiche per la genitorialità, per il work-life balance e per il gender pay gap. Dal 2021, inoltre, SACE sostiene l’adesione di 30 colleghe under 35 a Young Women Network, principale network italiano di giovani professioniste dedicato all’empowerment femminile.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

SACE - 21 giugno 2024
SACE pubblica il Bilancio d’esercizio individuale e consolidato per il 2023.
Operazioni SACE - 19 giugno 2024
• L’operazione, la prima Push di SACE con una banca multilaterale di sviluppo, rafforza gli obiettivi del Piano Mattei • Obiettivo promuovere la crescita e lo sviluppo sostenibile in Africa, aprendo la via al coinvolgimento delle imprese italiane in progetti all’interno dei 25 Stati africani membri della Trade Development Bank • Unicredit è la prima banca ad aderire al nuovo strumento SACE sul territorio nazionale.
Operazioni SACE - 18 giugno 2024
Grazie alla nuova garanzia Archimede di SACE, è stato finanziato il progetto che prevede il completamento di UpTown, il primo smart district italiano a Milano. Concesso un finanziamento di 101 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER con la partecipazione di BCC Milano e Centropadana, del Gruppo BCC ICCREA, è stato concesso a EuroMilano, società immobiliare attiva su progetti di rigenerazione urbana. SACE, con la garanzia al 25% dell’importo, genera un effetto leva che consentirà di realizzare investimenti per circa 230 milioni di euro in innovazione, infrastrutture e transizione sostenibile sul territorio nazionale