Update Espresso 30 aprile 2021

Update Espresso: aprile 2021

Il nostro Chief Economist Alessandro Terzulli commenta le recenti pubblicazioni del Fondo monetario internazionale in tema di prospettive macroeconomiche e rischi per la stabilità finanziaria.

Il nostro Chief Economist Alessandro Terzulli commenta le recenti pubblicazioni del Fondo monetario internazionale in tema di prospettive macroeconomiche e rischi per la stabilità finanziaria.

In particolare, le vulnerabilità del settore pubblico e delle società non finanziarie rimangono elevate a livello globale, alimentate da un aumento significativo dell’indebitamento nel corso del 2020 a fronte della grave crisi economica.

Qual è il quadro per l’economia italiana? Quali i rischi per il nostro settore bancario?

Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Sasso nello stagno 06 maggio 2021
La crisi pandemica ha spinto l’Africa subsahariana in una recessione che, sebbene più lieve rispetto a quella globale (-1,9% vs -3,3%), interrompe un cammino di crescita lungo un quarto di secolo. Il Pil pro capite tornerà sui valori pre-crisi non prima del 2024. La lenta ripresa dell’area è spiegabile in buona parte con una copertura vaccinale che cresce molto lentamente. La ripresa economica subsahariana verosimilmente sarà ancora un processo di start e stop. La capacità da parte delle economie sviluppate di andare oltre le logiche della diplomazia vaccinale, supportando gli sforzi di una regione in cui le cicatrici economiche e sociali rischiano di essere particolarmente profonde, giocherà un ruolo decisivo per dar forma al mondo nell’era post-pandemica.
Sasso nello stagno 26 novembre 2020
Negli ultimi decenni il crocieristico è stato tra i settori oggetto di maggiore espansione. La domanda di crociere è quindi aumentata a un’intensità tale da non risentire del ciclo economico. Saprà risollevarsi anche dalla crisi Covid-19?
Focus On 03 maggio 2021
Unica economia a uscire indenne dalla decada perdida degli anni '80 in America Latina, la Colombia ha registrato una crescita costante negli ultimi decenni ed è entrata nel club dei Paesi OCSE ad aprile 2020. A causa della pandemia il calo del Pil 2020 è stato pesante (-6,8%), ma l'economia andina sarà tra quelle a più rapida ripresa di tutta l'area quest'anno e nei prossimi. Per aumentare il potenziale di crescita il Paese andino sta cercando di colmare il gap rispetto ai peer in ambito infrastrutturale e di diversificare sempre più l'economia. I rapporti commerciali e la presenza italiana sono in crescita negli ultimi anni ma presentano ancora un ampio potenziale.