Accordi SACE - 09 luglio 2019

Il Gruppo CDP sostiene la crescita internazionale e l’innovazione del Gruppo Casillo

CDP e SACE SIMEST hanno sottoscritto due titoli obbligazionari da 17,5 milioni di euro ciascuno a supporto della crescita nei mercati internazionali e degli investimenti in innovazione della società leader nel settore agroalimentare di trasformazione e commercializzazione del grano e derivati.

Cassa Depositi e Prestiti e SACE SIMEST hanno finalizzato un intervento sinergico di Gruppo per complessivi 35 milioni di euro a sostegno dei piani di crescita sui mercati internazionali e per gli investimenti in innovazione del Gruppo Casillo, azienda pugliese leader nel settore agroalimentare di trasformazione e commercializzazione del grano e dei suoi derivati.

Con l’operazione, il Gruppo CDP conferma il proprio ruolo di catalizzatore di risorse a favore delle attività di innovazione e crescita anche grazie a un’offerta integrata vicina alle esigenze delle aziende, con un focus specifico sulle imprese caratterizzate da una forte vocazione all’internazionalizzazione e all’innovazione. 

In particolare, CDP ha sottoscritto un’emissione obbligazionaria da 17,5 milioni di euro finalizzata a supportare degli investimenti in innovazione per il rinnovo tecnologico e per il di potenziamento della capacità produttiva del Gruppo leader nel settore del grano. Si tratta di interventi previsti dal piano degli investimenti strategico del Gruppo Casillo che punta ad estendere il livello di competitività della società anche attraverso l’ottimizzazione dei processi di trasformazione del grano. 
SACE SIMEST ha garantito un’emissione obbligazionaria di pari importo (17,5 milioni di euro) sottoscritta dal Fondo di Sviluppo Export, gestito da Amundi SGR, ricorrendo alle risorse messe a disposizione dalla stessa SACE SIMEST e dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI), con lo scopo di sostenerne lo sviluppo sui mercati internazionali. Le risorse messe a disposizione dal Gruppo CDP permetteranno al Gruppo Casillo, che ha beneficiato anche del supporto dell’Ufficio territoriale di Bari, di rafforzare la propria capacità produttiva attraverso l’acquisizione di piccole realtà industriali per competere sui mercati internazionali e far fronte alla richiesta da parte dei mercati del centro Europa, dell’area Balcani, del Nord Africa e dei Paesi arabi, espandendo la propria quota export, oggi pari al 70% del fatturato.

Nell’operazione, Banca Finanziaria Internazionale S.p.A. (in breve, Banca Finint), attiva nelle operazioni di finanza strutturata, ha assunto il ruolo di Paying Agent, mentre la controllata Securitisation Services S.p.A. ha agito come Issuing Agent. Mentre lo studio legale RCCD è stato il consulente legale del Gruppo CDP.

Il Gruppo Casillo, che a fine 2018 ha realizzato un fatturato di oltre 2 miliardi di euro con 358 dipendenti impiegati, è stato fondato da Vincenzo Casillo nel 1958 e rappresenta oggi uno dei principali players a livello mondiale nella macinazione e commercializzazione all’ingrosso di cereali ai principali produttori di pasta. Inoltre, è un importante player internazionale nel trading di commodities agricole. Con una capacità di macinazione e movimentazione di oltre 2 milioni di tonnellate annue di grano, il Gruppo rappresenta uno dei maggiori market maker del mondo nel settore del grano duro.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

SACE - 21 giugno 2024
SACE pubblica il Bilancio d’esercizio individuale e consolidato per il 2023.
Operazioni SACE - 19 giugno 2024
• L’operazione, la prima Push di SACE con una banca multilaterale di sviluppo, rafforza gli obiettivi del Piano Mattei • Obiettivo promuovere la crescita e lo sviluppo sostenibile in Africa, aprendo la via al coinvolgimento delle imprese italiane in progetti all’interno dei 25 Stati africani membri della Trade Development Bank • Unicredit è la prima banca ad aderire al nuovo strumento SACE sul territorio nazionale.
Operazioni SACE - 18 giugno 2024
Grazie alla nuova garanzia Archimede di SACE, è stato finanziato il progetto che prevede il completamento di UpTown, il primo smart district italiano a Milano. Concesso un finanziamento di 101 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER con la partecipazione di BCC Milano e Centropadana, del Gruppo BCC ICCREA, è stato concesso a EuroMilano, società immobiliare attiva su progetti di rigenerazione urbana. SACE, con la garanzia al 25% dell’importo, genera un effetto leva che consentirà di realizzare investimenti per circa 230 milioni di euro in innovazione, infrastrutture e transizione sostenibile sul territorio nazionale