Operazioni SACE - 31 luglio 2023

Grazie a BEI, CDP, UniCredit e SACE 247 milioni di euro per l’ammodernamento e la sicurezza dell’A32

  • La Banca europea per gli investimenti ha sottoscritto con la Società Italiana per il Traforo Autostradale del Fréjus un prestito diretto da circa 105 milioni di euro.
  • Da Cassa depositi e prestiti e UniCredit arriva un finanziamento su base project finance, da 92 milioni e 50 milioni di euro rispettivamente, mediante funding della BEI.
  • SACE fornirà garanzie per circa 120 milioni di euro, di cui circa 80 milioni a copertura del finanziamento di BEI e 40 milioni a copertura di CDP.
  • CDP e UniCredit sono inoltre intervenute in qualità di “Structuring and Coordinating Advisor” nella strutturazione complessiva del finanziamento su base project finance.
  • L’operazione contribuirà ad aumentare i livelli di sicurezza stradale oltre che all’adeguamento strutturale e antisismico di ponti e viadotti, rendendo l’infrastruttura più resiliente contro futuri eventi climatici

Nuove risorse per complessivi 247 milioni di euro da destinare all’ammodernamento e sicurezza dell’A32, l’autostrada che collega il Nord-Ovest dell’Italia alla Francia attraverso il traforo del Frejus (T4). Questo è il risultato dell’accordo fra la Banca europea per gli investimenti (BEI), Cassa Depositi e Prestiti (CDP), UniCredit, SACE e la Società Italiana per il Traforo Autostradale del Fréjus S.p.A (SITAF). L’autostrada A32 è una delle principali arterie autostradali europee ed è parte integrante del Corridoio Mediterraneo della Rete Transeuropea di Trasporto (TEN-T)

Nel dettaglio, la BEI ha concesso un prestito diretto a SITAF (Gruppo ASTM) per circa 105 milioni di euro. A queste risorse si sommano 92 milioni di euro concessi da CDP e 50 milioni da UniCredit, per complessivi 142 milioni di euro, che beneficiano del funding della BEI. Il finanziamento diretto della BEI è sostenuto, per circa 80 milioni di euro, dalla garanzia di SACE, che copre anche 40 milioni delle linee di CDP. CDP e UniCredit hanno inoltre agito, anche in qualità di “structuring and coordinating advisor” di SITAF, nella strutturazione complessiva dell’operazione di finanziamento su base project finance. Questo finanziamento si aggiunge a quello da 320 milioni di euro concesso già nel 2013 per la realizzazione della seconda galleria del T4, che dovrebbe essere inaugurata entro fine 2023.

Grazie a questa operazione SITAF realizzerà una serie di investimenti al fine di incrementare i livelli di sicurezza stradale e ammodernare i principali ponti, viadotti e gallerie lungo gli 80 chilometri dell’autostrada A32. Il piano di investimenti prevede anche interventi volti a potenziare i sistemi di trasporto intelligente e servizi per i viaggiatori, la sostituzione degli impianti di illuminazione con tecnologia LED, nonché il rinnovo delle barriere antirumore. Nel complesso il progetto contribuirà a rendere l’infrastruttura più sicura e resiliente contro eventuali eventi metereologici estremi

Nel deal UniCredit ha agito anche in qualità di hedging bank e di financial advisor del borrower.

Il sostegno all’attuazione ed ammodernamento della rete TEN-T rappresenta una priorità per l’Unione europea, e i finanziamenti della BEI mirano a rendere la rete più sicura, accessibile, sostenibile ed efficiente,” ha detto Gelsomina Vigliotti, Vicepresidente BEI. “Sostenendo gli interventi di adeguamento e modernizzazione dell'autostrada A32, la BEI contribuirà a garantire un collegamento sicuro ed affidabile per il traffico in transito tra l'Italia e la Francia, facilitando gli scambi commerciali e la mobilità delle persone.

Claudio Vezzosi, l’Amministratore delegato di SITAF ha commentato: “Con questi finanziamenti SITAF potrà eseguire gli investimenti previsti per innalzare il livello di sicurezza di questa arteria importante per l’Italia e l’Europa e rendere l’infrastruttura più resiliente, digitale e sostenibile coerentemente con le linee strategiche del Gruppo ASTM.”

Massimo Di Carlo, Vicedirettore Generale e Direttore del Business di CDP, ha dichiarato: Grazie alla collaborazione tra istituzioni nazionali ed europee viene potenziata un’arteria fondamentale e strategica per lo sviluppo economico, sociale e sostenibile del Paese e dell’UE. L’operazione è in linea con il Piano Strategico 2022-2024 di CDP e conferma l’impegno di Cassa a supporto del miglioramento delle dotazioni infrastrutturali del Paese, mettendo a disposizione risorse finanziarie e competenze nella strutturazione di operazioni articolate e innovative”.   

Massimiliano Mastalia, Head of Wealth & Large Corporate Italy di UniCredit ha commentato: “Siamo lieti di aver contribuito in modo decisivo, quale unica banca commerciale, al successo di questa operazione, mettendo a disposizione di SITAF e del Gruppo ASTM, oltre al supporto finanziario, la nostra expertise di advisory nel settore infrastrutturale per individuare la struttura finanziaria più adeguata a sostenere un importante piano di investimenti.”

Siamo orgogliosi di aver reso possibile con le nostre garanzie il finanziamento di questo piano di investimenti che consentirà l’innalzamento dei livelli di sicurezza di una delle principali arterie autostradali europee”, ha dichiarato Alessandra Ricci, Amministratore Delegato di SACE. “Infrastrutture moderne ed una rete autostradale sicura ed efficiente rappresentano, infatti, un asset fondamentale per la crescita dell’interscambio internazionale e un importante acceleratore per l’export italiano in Europa.”

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Operazioni SACE - 28 maggio 2024
Per la prima volta a livello globale, SACE ha garantito un finanziamento, erogato interamente da HSBC, strutturato secondi i principi della finanza islamica
Operazioni SACE - 28 maggio 2024
For the first time globally, SACE has guaranteed financing with an Islamic finance structure
Operazioni SACE - 27 maggio 2024
Un’operazione di emissioni di Advanced Payment Bond per complessivi 36 milioni di euro realizzata da Banco BPM con UniCredit e garanzia SACE per opere strategiche a favore delle infrastrutture marittime.