cover_strategia cover_strategia cover_strategia cover_strategia cover_strategia

Strategy

The growth of italian companies is the core of our strategy

Le imprese italiane sono il pilastro fondamentale della nostra strategia. Il nuovo Piano Industriale per il prossimo triennio 2019-2021, definisce per SACE SIMEST l inee guida sostanzialmente in continuità con quanto realizzato negli anni precedenti.

In particolare il Polo dovrà proseguire il suo sentiero di crescita delle risorse mobilitate a supporto delle attività di export e internazionalizzazione delle imprese, in particolare delle Pmi.

Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso:

  • un miglioramento della capacità di intervento di SACE SIMEST sulle operazioni strategiche per il Sistema Paese
  • una proposta commerciale sempre più digitale, semplificata e innovativa per rispondere maggiormente alle esigenze delle Pmi
  • un rafforzamento del modello di servizio dedicato alle piccole e medie imprese che consenta una maggiore penetrazione segmento e iniziative di promozione e diffusione della cultura all’esportazione.

 

The challenges of 2020 between unprecedented crises and extraordinary tools

During the year, SACE mobilized a total of 46 billion euros in support of Italian companies, including activities in support of export and internationalization, Guarantee Italy and Green New Deal, serving more than 15,000 companies of which over 90% belonging to the SME and MID corporate segment.

Specifically, the resources mobilized in 2020 to support the international projection of Italian companies, traditional operations of SACE, amounted to 25 billion euros, up by 18% compared to the previous year, given that the transactions completed at € 156 billion at 31 December 2020, against approximately 26 thousand active companies.

Starting from April, in order to contain the negative effects on the Italian economy deriving from Covid-19, SACE's mandate to support businesses was strengthened. In particular, the "Liquidity", "Relaunch", "August" and "Simplifications" decrees resulted in an expansion of SACE's operations also on the domestic market. These regulatory interventions made it possible to mobilize resources for 21 billion euros, through the Guarantee Italy instrument, to support the liquidity of Italian companies, and for 300 million euros to support green projects for the Italian energy transition.

Goals that testify to the countercyclical and strategic role of SACE and its subsidiaries in support of the Country System, were achieved by hitting the profitability and economic sustainability targets, with a ROE of 1.7% and a Solvency Ratio of 449 %.

SACE's support has been and will be further strengthened to support Made in Italy in the world even more strongly. So that exports and Made in Italy continue to be the engine of Italy.

Le iniziative a sostegno delle imprese italiane

  • Export di filiera. Il coinvolgimento delle filiere può diventare un fattore chiave di successo per l’internazionalizzazione delle imprese. Tra le tante iniziative intraprese diverse iniziative in questa direzione, la finalizzazione di accordi dedicati alle filiere subfornitrici di settori strategici per il Paese (oil & gas, elettronica, automotive, aeronautico e cantieristica navale, con più di 5.000 imprese interessate).
  • Push Strategy. Per migliorare il posizionamento delle aziende nelle Catene Globali del Valore mondiali, abbiamo lanciato il programma Push Strategy, nell’ambito del quale il Polo mette a disposizione di importanti controparti estere, linee di credito a medio-lungo termine con l’obiettivo di favorire l’assegnazione di commesse a imprese italiane. Il programma, frutto di un nuovo approccio proattivo a supporto della diplomazia economica, mira ad aumentare le quote di export in mercati emergenti ad alto potenziale in cui il Made in Italy è oggi sottorappresentato.
  • Modello di servizio. In continuità con il modello “one-door” – lanciato nel 2016 e che ha portato alla costituzione del Polo –, è stato implementato un nuovo modello di servizio per la clientela, che prevede un maggiore focus commerciale della rete di vendita, la creazione di una struttura interamente dedicata alle Pmi e la costituzione di un customer care unico con l’obiettivo di semplificare gli accessi e i punti di contatto. 
  • Agenda digitale. Sono 5 i servizi accessibili online: finanziamenti agevolati, valutazione dell’affidabilità dei clienti, assicurazione del credito, factoring, recupero crediti. Nel 2018 sono stati presentati due nuovi prodotti digitali; Export Up e Valutazione azienda. 
  • Cultura dell’export. Come previsto dalle linee direttrici del Piano, al fine di promuovere una più diffusa cultura dell’export, per incrementare il numero di Pmi esportatrici, portare quelle già attive nei mercati esteri a potenziare la loro operatività, è stato lanciato Education to Export. Il programma ha l’obiettivo di veicolare opportunità di sviluppo e di crescita internazionale attraverso un’offerta di contenuti specialistici accessibili online e offline attraverso seminari formativi effettuati in collaborazione con importanti controparti istituzionali.

Highlights 2020

42,000 € mln
Resources deployed for companies in 2021

Risorse mobilitate dal Polo