Varie SACE - 13 novembre 2013

SACE nell’area caucasica: € 300 milioni di nuovi progetti allo studio

Infrastrutture, costruzioni, meccanica strumentale ed energia: questi i settori di punta su cui SACE sta attualmente lavorando nella regione caucasica (Armenia, Azerbaigian e Georgia), per un valore totale di 300 milioni di euro.

Lo ha annunciato oggi il gruppo assicurativo-finanziario italiano, sbarcato a Baku dopo una due giorni d’incontri tecnici in Georgia, in occasione della Missione di Sistema organizzata da ICE e Confindustria in Azerbaigian. Iniziative che confermano la crescente attenzione verso una regione a elevato potenziale di business, sia per le imprese di dimensioni più grandi, sia che per le Pmi.

Oltre alla collocazione geografica strategica e alle abbondanti riserve energetiche, l’area caucasica offre infatti un business climate in costante miglioramento, grazie alla ritrovata stabilità politica e al successo delle misure di consolidamento macroeconomico, preparandosi a generare considerevoli margini di crescita per l’export italiano in una gamma di settori diversificata: non solo nei comparti a medio-alta tecnologia, ma anche nel manifatturiero (le cosiddette tre “A” del Made in Italy tradizionale: abbigliamento, alimentari, arredamento) e nei servizi, in particolare il turismo.
 

Principali operazioni di SACE nell’area caucasica

SACE ha già sostenuto progetti in una molteplicità di settori chiave per lo sviluppo della Regione Caucasica. Tra le più recenti vi sono operazioni destinate all’empowerment del settore agricolo al rafforzamento delle reti di diffusione dei beni di consumo, senza contare la produzione e la distribuzione dell’energia.
 

Macchinari agricoli: SACE ha assicurato una fornitura di macchine agricole, del valore di 6,1 milioni di euro, commissionata da un’azienda georgiana a Nardi, pmi umbra che esporta i suoi prodotti in 85 paesi. Nell’ambito del sistema Export Banca, SACE, Cdp e Banca Antonveneta hanno perfezionato una linea di credito da € 5 milioni destinata allo sviluppo delle attività internazionali di Maschio Gaspardo, azienda padovana leader nella produzione di attrezzature agricole.

Enologia: SACE ha sostenuto le vendite in Georgia della friulana Gortani, azienda attiva nella vendita di serbatoi in acciaio per il settore enologico, per un valore complessivo di 135 mila euro.
 

GDO: SACE ha assicurato l’azienda Arneg che ha concluso un contratto del valore di 280 mila euro con una controparte georgiana, per la fornitura di attrezzature per la grande distribuzione organizzata.

Macchine per il packaging: SACE ha assicurato per 70.000 euro le forniture di macchine etichettatrici commissionate da una società armena a Sysmec, pmi mantovana attiva nella fabbricazione di macchinari per il confezionamento e l’etichettatura.

Macchinari per il legno: SACE ha assicurato per 800.000 mila euro la fornitura di un impianto per la lavorazione del legno commissionata da una società azera a SCM Group, gruppo industriale romagnolo attivo nella produzione e distribuzione di soluzioni tecnologicamente avanzate per la lavorazione del legno e altri materiali.

Energia: SACE ha assicurato contro i rischi di natura politica un prestito soci di 8,7 milioni di dollari concesso da Renco a una società partecipata armena attiva nella produzione e commercializzazione di energia idorelettrica. Fondata nel 1979 a Pesaro, Renco opera nell’impiantistica industriale, in particolare nei settori energy e oil & gas.
 

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

SACE - 21 giugno 2024
SACE pubblica il Bilancio d’esercizio individuale e consolidato per il 2023.
Operazioni SACE - 19 giugno 2024
• L’operazione, la prima Push di SACE con una banca multilaterale di sviluppo, rafforza gli obiettivi del Piano Mattei • Obiettivo promuovere la crescita e lo sviluppo sostenibile in Africa, aprendo la via al coinvolgimento delle imprese italiane in progetti all’interno dei 25 Stati africani membri della Trade Development Bank • Unicredit è la prima banca ad aderire al nuovo strumento SACE sul territorio nazionale.
Operazioni SACE - 18 giugno 2024
Grazie alla nuova garanzia Archimede di SACE, è stato finanziato il progetto che prevede il completamento di UpTown, il primo smart district italiano a Milano. Concesso un finanziamento di 101 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER con la partecipazione di BCC Milano e Centropadana, del Gruppo BCC ICCREA, è stato concesso a EuroMilano, società immobiliare attiva su progetti di rigenerazione urbana. SACE, con la garanzia al 25% dell’importo, genera un effetto leva che consentirà di realizzare investimenti per circa 230 milioni di euro in innovazione, infrastrutture e transizione sostenibile sul territorio nazionale