Varie SACE - 27 novembre 2012

SACE inaugura l’ufficio di Mumbai

SACE, il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la crescita e la competitività delle imprese italiane nel mondo, ha inaugurato oggi il nuovo ufficio di Mumbai che, guidato dal manager indiano Amit Roy, farà da punto di riferimento per i mercati dell’Asia meridionale (India, Bangladesh e Pakistan).

 
Con un’esposizione di oltre € 1 miliardo, l'India è il settimo mercato emergente nel portafoglio SACE: un valore che non riflette ancora il pieno potenziale di questo Paese per le imprese del Made in Italy, destinato a crescere grazie alla nuova presenza in loco di SACE.
 

"Oggi abbiamo una project pipeline di oltre € 2 miliardi in India, con numerose operazioni allo studio nei settori dell’oil&gas, del petrolchimico, della meccanica strumentale e delle nuove tecnologie industriali: un ampio range in cui anche le imprese di dimensioni più piccole trovano grandi opportunità” - ha spiegato il Chief Operating Officer di SACE, Raoul Ascari, a margine dell’evento d’inaugurazione, che ha visto l’intervento del Chief Financial Officer di Reliance Industries, Alok Agarwal.

“La nostra presenza all’estero si basa sulla creazione di una rete di uffici snelli ed efficienti nei mercati a più elevato potenziale, rafforzata da investimenti, collaborazioni con società di consulenza e partnership con il mondo bancario per sviluppare linee di credito utili a sostenere i progetti di crescita del Made in Italy in loco – ha continuato Ascari -. Vanno in questa direzione gli accordi che stiamo attualmente negoziando con banche locali e internazionali attive nel mercato indiano”.
 

Operazioni

Reliance Industries: SACE ha garantito un finanziamento da USD 400 milioni concesso da un pool di banche internazionali a Reliance Industries, il gruppo indiano leader nei settori petrolchimico e dell’oil & gas, per l'ampliamento e il potenziamento della capacità produttiva dei suoi impianti petrolchimici. La garanzia SACE andrà a sostegno dei contratti per la fornitura di beni e servizi assegnati a diverse società italiane, in particolare piccole e medie imprese, nell’ambito di un piano di investimento in India del valore complessivo di oltre US $ 11 miliardi. SACE ha già garantito due linee di credito per Reliance Industries, nel 2007, per costruire la raffineria Jamnagar (un progetto che ha visto coinvolte circa 40 aziende italiane) e nel 2008, per un impegno complessivo di quasi 700 milioni di dollari.

Tata Steel: SACE ha garantito il finanziamento di € 50 milioni relativo alla forniture effettuate da Paul Wurth Italia nell’ambito dell’ampliamento dello stabilimento siderurgico di Jamshedpur della società indiana Tata Steel, quinto produttore del mondo nel settore dell’acciaio.

FIAL: SACE ha garantito il finanziamento di € 130 milioni concesso a FIAL, joint venture costituita da FIAT Group Automobiles e Tata Motors, per la realizzazione di un impianto per la produzione di macchine, motori e trasmissioni.

BNL Gruppo BNP Paribas: insieme al gruppo bancario italiano, SACE ha creato un plafond di € 100 milioni di finanziamenti garantiti, destinati a sostenere progetti di export, internazionalizzazione e formazione per far conoscere alle imprese gli strumenti assicurativo-finanziari più idonei a sviluppare il business in India.
 

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Accordi SACE - 06 febbraio 2023
Al via la garanzia SACE, contro garantita dallo Stato, in favore di Reale Mutua e Italiana Assicurazioni, società appartenenti a Reale Group, di cui Reale Mutua è la Capogruppo
Operazioni SACE - 03 febbraio 2023
Dalla banca linea di credito da 8 milioni di euro con garanzia Sace per l’incremento capacità produttiva finalizzata a una crescita sui mercati esteri. Focus su Cina, Usa e Francia
Accordi SACE - 01 febbraio 2023
AMCO - Asset Management Company e SACE SRV, società del gruppo SACE specializzata nei servizi informativi, monitoraggio e recupero crediti, avviano operativamente la partnership per la gestione di crediti relativi a debitori residenti all’estero.