Accordi SACE - 26 ottobre 2023

SACE e Università degli studi di Napoli Federico II: insieme per una nuova cultura

Promuovere un nuovo modo di fare impresa in un'ottica di innovazione, sostenibilità e resilienza: questo è l’obiettivo dell’accordo di collaborazione annunciato oggi dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e SACE, il gruppo assicurativo-finanziario italiano specializzato nel sostegno alla crescita sostenibile delle imprese in Italia e nel mondo.

L’accordo, firmato dal Rettore dell’Università Matteo Lorito e dall’Amministratore Delegato di SACE Alessandra Ricci, rafforza una già avviata collaborazione con l’obiettivo di sviluppare ulteriori iniziative congiunte di formazione e ricerca mettendo a fattor comune l’esperienza dell’Ateneo partenopeo e di SACE che, nel suo ruolo di accompagnamento di oltre 40mila PMI italiane, mette a disposizione delle imprese italiane il proprio know-how tramite l’hub formativo SACE Education.

Nell’ambito dell’accordo con SACE, l’Università degli Studi di Napoli Federico II - da sempre impegnata a coniugare la ricerca scientifica, la formazione di alta qualità e la condivisione della conoscenza contando un ampio network con il tessuto imprenditoriale territoriale - parteciperà sia alle attività formative promosse da SACE, sia alla progettazione di nuove attività di formazione e ricerca congiunte.

Le aree tematiche al centro dell’accordo: leadership d’impresa, management e gestione finanziaria, digitalizzazione e internazionalizzazione, ambiti di formazione fondamentali per rafforzare le competenze aziendali e promuovere un nuovo modo di fare impresa.

In questo contesto SACE - che a Napoli (in via Verdi, 18) ha una squadra di persone dedicata al sostegno di tutte le imprese del Mezzogiorno – metterà a disposizione le competenze multidisciplinari della sua faculty interna e la sua esperienza da 45 anni al fianco delle imprese italiane per la progettazione ed erogazione di percorsi di formazione, coaching e affiancamento dedicate a professionisti e imprese.

“Con la firma di questa partnership”, spiega Alessandra Ricci, Amministratore Delegato di SACE, “noi del Gruppo SACE siamo lieti di riaffermare il nostro contributo per lo sviluppo, nel Sud, di una politica industriale improntata all’innovazione e alla sostenibilità e orientata all’internazionalizzazione, puntando a rafforzare, con SACE Education, il capitale intellettuale del Mezzogiorno che ruota attorno ad un polo d’eccellenza come l’Università Federico II, alle sue filiere strategiche e a settori economici che sono naturalmente in linea con gli obiettivi del nostro piano industriale INSIEME2025”.

“Il protocollo d'intesa tra l'Università Federico II e SACE rappresenta una significativa collaborazione della durata triennale per lo svolgimento di attività e iniziative in alcuni settori di interesse comune sui temi della leadership e dei valori aziendali, del management e financial accounting, della digital trasformation, della internazionalizzazione delle imprese”, ha dichiarato Matteo Lorito, Rettore dell’Università Federico II. “Pertanto, l'accordo con SACE rappresenta un’occasione per far crescere ulteriormente la qualità e le competenze del tessuto imprenditoriale locale e nazionale. Il protocollo, infatti, prevede attività di formazione e di ricerca congiunta a beneficio di piccole e grandi aziende con particolare riferimento all'export e alla sostenibilità”.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Operazioni SACE - 21 febbraio 2024
Banco BPM ha perfezionato un finanziamento di 5 milioni di euro assistito da Garanzia Green di SACE a favore di Sibeg Coca-Cola, società con sede a Catania che dal 1960 produce, imbottiglia e sviluppa tutti i prodotti a marchio The Coca-Cola Company in Sicilia.
Operazioni SACE - 19 febbraio 2024
Supportata l’acquisizione della texana HPF con un finanziamento di 8 milioni di euro e garanzia di SACE
Operazioni 15 febbraio 2024
Presente da oltre quarant’anni in Romania, con la firma di questo accordo il Gruppo Ansaldo Energia consolida il suo ruolo strategico nelle politiche energetiche del paese e quello di capofila della filiera nucleare in Italia.