Operazioni SACE - 28 marzo 2023

SACE e Intesa Sanpaolo sostengono gli investimenti green di Gambini

Gambini S.p.A, eccellenza italiana del settore cartario, ha ricevuto un finanziamento di 2 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo e assistito dalla Garanzia Green di SACE all’80%, a sostegno degli investimenti in economia circolare.

L’operazione è destinata, infatti, alla realizzazione o al riutilizzo di impianti per la trasformazione della carta ad uso igienico con particolare attenzione alla qualità e alla circolarità del prodotto.

Gambini è una società a carattere familiare, presente sul mercato da oltre quarant’anni, specializzata nella produzione di macchine da converting ad alta tecnologia per il settore cartario (carta igienica, rotoli da cucina e prodotti ad uso industriale ed igienico sanitario). Ha come vision quella di promuovere la cultura dell’igiene e della cura personale attraverso i propri prodotti. L’offerta è calibrata per servire due delle principali aree di business delle cartiere: i comparti Consumer e Professional, realizzando linee complete per la trasformazione della carta tissue. È attiva anche nella produzione e commercializzazione di parti da ricambio. L’azienda conta circa 160 dipendenti e opera su tre stabilimenti nel territorio di Altopascio e Montecarlo di Lucca a cui si aggiunge una sede negli USA, in Wisconsin.

SACE ha un ruolo di primo piano nella transizione ecologica italiana. L’azienda, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.  Questa operazione, realizzata grazie alle sinergie con la Rete sul territorio di SACE, rientra nell’ambito della convenzione green con Intesa Sanpaolo, nella quale SACE interviene con una garanzia a copertura di finanziamenti destinati sia a grandi progetti di riconversione industriale sia alle PMI che intendono ridurre il proprio impatto ambientale e avviare una trasformazione sostenibile.

Il finanziamento erogato da Intesa Sanpaolo in favore di Gambini S.p.A rientra nella tipologia S-Loan, una linea di finanziamenti unici nel panorama bancario italiano che premiano con una riduzione di tasso il raggiungimento di obiettivi Esg.

L’operazione rientra nel piano più ampio della Banca di supporto agli investimenti delle aziende nella transizione ambientale e negli obiettivi legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Come intermediario finanziario, Il Gruppo è infatti consapevole della necessità di sensibilizzare e accompagnare verso la svolta sostenibile le imprese, che con le loro scelte possono contribuire a ridurre l’impatto di fenomeni quali il cambiamento climatico e le disuguaglianze sociali. Oltre ai finanziamenti S-Loan, per loro la Banca ha stanziato un plafond di 6 miliardi di euro dedicato all’economia circolare. Il gruppo Intesa Sanpaolo ha anche adottato regole per la riduzione dei finanziamenti nei settori carbone e oil e gas non convenzionale e ha deliberato l’impegno a un obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050, sia per le proprie che per i portafogli prestiti e investimenti.

"Siamo nati integrando macchinari di nostra produzione - goffratori, in particolare - all'interno di linee di trasformazione della carta già esistenti" - dichiara Giovanni Gambini, Presidente di Gambini S.p.A. - "Esperienza molto utile per soddisfare le attuali esigenze di flessibilità del mercato, che spesso ci chiede di spostare le macchine da uno stabilimento all'altro, riutilizzando parti meccaniche ed elettriche e consentendo, così, di prolungare la vita delle linee, in un'ottica di sostenibilità sempre più pressante."

Gambini S.p.A è un’eccellenza del nostro territorio che abbiamo voluto premiare già nel 2019 attraverso il programma Imprese Vincenti e il successivo percorso di formazione in collaborazione con Elite. – Ha commentato Tito Nocentini, Direttore Regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo - La nostra Banca, infatti, valorizza e supporta da sempre le PMI che guardano al futuro investendo nella trasformazione dei loro business in un’ottica di sostenibilità ambientale, impatto sociale, innovazione tecnologica e attenzione alle persone. In Toscana e in Umbria abbiamo già concesso finanziamenti di tipo S-Loan per un ammontare di più di 450 milioni di euro, che si aggiungono agli oltre 50 milioni di euro erogati nell’ambito del plafond di Circular Economy messo a disposizione da Intesa Sanpaolo per sostenere concretamente le imprese attive nel processo di transizione green. Oltre alle soluzioni finanziarie, il nostro supporto alle PMI prevede inoltre misure di incentivazione e di premialità, advisory dedicata, percorsi di formazione, di valorizzazione e di crescita manageriale. Un insieme di strumenti concreti per dare modo alle imprese di contribuire attivamente allo sviluppo e alla trasformazione sostenibile e tecnologica del Paese, in linea con quanto espresso nel PNRR”.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Accordi SACE - 14 giugno 2024
Firmato un protocollo di collaborazione per iniziative e progetti legati ai temi dell’evento che si terrà in Giappone Saranno incentivati strumenti di sostegno finanziario, implementate iniziative di promozione del sistema italiano dell’innovazione e favorite opportunità di crescita delle esportazioni e degli investimenti esteri nei Paesi asiatici dell’area del Pacifico
Operazioni SACE - 13 giugno 2024
Finanziamento da 115 milioni (65 UniCredit e 50 Cassa Depositi e Prestiti) con garanzia SACE sulla quota dedicata all’internazionalizzazione Lo storico Gruppo di abbigliamento e accessori sportivi avvia un percorso di crescita sul mercato tedesco mirato ad ampliare la propria offerta commerciale Il progetto prevede anche un potenziamento della rete sia in Germania che in Italia con l’apertura di nuovi punti vendita
Operazioni SACE - 12 giugno 2024
L’obiettivo del MoU è sostenere la ripresa dell'Ucraina, valorizzando il potenziale del credito all'esportazione e del sostegno agli investimenti diretti esteri