Operazioni SACE - 01 agosto 2014

SACE, Cda approva operazioni per 1,1 miliardi di euro nei mercati emergenti

Il Consiglio di Amministrazione di SACE ha preso atto dell’avvenuto pagamento delle rate del debito ristrutturato da parte dei governi di Argentina e Cuba: la prima, pari a circa 15 milioni di dollari, a seguito dell’accordo raggiunto lo scorso 29 maggio in seno al Club di Parigi; la seconda, pari a 5,3 milioni di euro, nell’ambito dell’accordo di ristrutturazione del debito a breve termine firmato con SACE nel 2011.

 

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre approvato oggi 1,1 miliardi di euro di nuove operazioni a sostegno della competitività e della crescita di imprese italiane di comparti industriali a medio-alta tecnologia nei mercati emergenti. Impiantistica per il settore oil & gas, meccanica strumentale, aereonautica, infrastrutture e costruzioni, acciaio e petrolchimico i settori interessati.

 

L’export nei mercati emergenti - che rappresentano oltre l’80% del portafoglio di SACE - continuerà ad essere la principale leva di sviluppo per le imprese italiane. L’export in tale aeree, secondo le previsioni di SACE, crescerà infatti a un tasso dell’8,1% medio annuo nei prossimi quattro anni, a fronte di una domanda domestica stagnante. 

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Operazioni SACE - 01 dicembre 2022
Salov realizzerà un impianto di stoccaggio di oli alimentari di nuova generazione, grazie al finanziamento erogato da Intesa Sanpaolo e assistito dalla Garanzia Green di SACE S-loan è il finanziamento ideato da Intesa Sanpaolo per supportare le imprese virtuose a conseguire obiettivi ESG
Varie SACE - 30 novembre 2022
Premiato il modello di business di SACE che riflette il forte profilo finanziario, la diversificazione delle operatività ed i rischi operativi contenuti. Confermato il giudizio nonostante il contesto particolarmente complesso
Operazioni SACE - 29 novembre 2022
Grazie al finanziamento erogato dalla Banca di 20 milioni di euro, di cui 14,5 sostenuti dalla Garanzia Green di SACE, l’azienda realizzerà investimenti green nello stabilimento produttivo di Fano