Operazioni SACE - 21 luglio 2020

INC Spa: nuovo finanziamento da 50 milioni di euro erogato da Banco BPM nel quadro del programma Garanzia Italia di SACE

INC Spa ha sottoscritto con Banco BPM un finanziamento chirografario pari a 50 milioni di euro, della durata di sei anni, assistito da Garanzia Italia di SACE nell’ambito del Dl 23 8/4/20, emessa digitalmente in breve tempo.

INC Spa è un’impresa Italiana leader nel settore delle grandi infrastrutture, attiva in Italia e all’estero, con un portafoglio ordini in crescita e un volume di affari superiore ai 200 milioni di Euro.

Tra le opere più importanti in cui l’impresa è impegnata ricordiamo la costruzione della Superstrada Pedemontana Veneta, un asse viario di circa 100 Km all’interno del territorio delle province di Vicenza e Treviso che, con il suo valore di circa 2,3 miliardi di Euro, contribuisce a conferire all’azienda un portafoglio ordini di rilevanza significativa a livello nazionale ed internazionale.

INC fa parte del Gruppo Fininc Spa, una delle maggiori holding italiane a capitale privato che dedica la sua attività principale alla progettazione, realizzazione e gestione di grandi opere infrastrutturali fra cui si contano i più importanti interventi civili realizzati negli ultimi anni in Italia, dalle principali arterie di traffico stradale e ferroviario, ai ponti e alle gallerie. Il Gruppo è attivo altresì nel settore dell’ingegneria applicata al settore automotive e aerospace attraverso la controllata SIPAL S.p.A., nel settore agro-industriale con la produzione di oltre 4 milioni di bottiglie di vino a marchio Batasiolo provenienti, tra gli altri, da 150 ettari di vigneti di proprietà nel territorio delle Langhe vitati a Barolo e nel settore turistico-alberghiero attraverso il Boscareto Resort, struttura ricettiva di alta categoria anch’essa situata tra le colline delle Langhe.

L’operazione di finanziamento è finalizzata al supporto della liquidità e dell’attività ordinaria dell’impresa e s’inquadra nel programma intrapreso da Banco Bpm per sostenere la crescita delle aziende che investono in Italia e all'estero e che, come il Gruppo Fininc, raggiungono posizioni di leadership in settori chiave quali le Infrastrutture, l'industria, il turismo, l'agro-alimentare.

«Rappresentiamo uno dei principali operatori in Italia nella realizzazione e gestione di progetti infrastrutturali e siamo consci, nel nostro ruolo di general contractor ed in un contesto di forte incertezza del settore, della responsabilità di sostenere un tessuto economico rappresentato da più di 2.000 imprese fornitrici di beni, servizi e maestranze e di poter quindi contribuire in tal senso al rilancio ed allo sviluppo del nostro Paese. Per questo motivo – ha dichiarato Matterino Dogliani, Presidente del CdA e Fondatore di INC S.p.A. e del Gruppo FININC - esprimiamo grande soddisfazione e gratitudine verso Banco BPM che con questa operazione ha dimostrato di credere, ancora una volta, nelle capacità del nostro Gruppo di supportare la crescita infrastrutturale del nostro Paese e siamo altresì felici di poter contare su una realtà come SACE che è costantemente al nostro fianco nel sostegno delle esigenze di sviluppo delle nostre attività in Italia ed all’estero».

«Con quest’operazione, Banco BPM si pone a fianco della Inc spa, una delle eccellenze italiane non solo nell’ambito d’un settore strategico come le  infrastrutture, ma attiva con un ruolo di primo piano in altri importanti ambiti economico-industriali  – commenta Fabrizio Marchetti, responsabile Mercato Corporate Nord – Ovest di Banco BPM –  Il finanziamento, perfezionato nel quadro del programma Garanzia Italia di Sace, conferma la nostra volontà di partecipare concretamente al successo delle aziende italiane e al rilancio dell’economia del nostro Paese».

«Felici di supportare una realtà come INC, una delle principali realtà italiane nel campo delle infrastrutture, per la costruzione della Pedemontana Veneta. L’operazione rafforza la relazione già consolidata nel tempo con il Gruppo grazie al nostro supporto sia in Italia sia su progetti internazionali con diversi strumenti.– ha dichiarato Enrica Delgrosso, Responsabile Mid Corporate del Nord Ovest di SACE – Si tratta, quindi, di un nuovo intervento a conferma della presenza capillare sul territorio di SACE insieme con Banco Bpm, a testimonianza del nostro impegno a sostegno dell’economia nazionale, soprattutto in questo contesto così complesso, pronti a contribuire alla sua ripartenza».

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Operazioni SACE - 18 giugno 2024
Grazie alla nuova garanzia Archimede di SACE, è stato finanziato il progetto che prevede il completamento di UpTown, il primo smart district italiano a Milano. Concesso un finanziamento di 101 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER con la partecipazione di BCC Milano e Centropadana, del Gruppo BCC ICCREA, è stato concesso a EuroMilano, società immobiliare attiva su progetti di rigenerazione urbana. SACE, con la garanzia al 25% dell’importo, genera un effetto leva che consentirà di realizzare investimenti per circa 230 milioni di euro in innovazione, infrastrutture e transizione sostenibile sul territorio nazionale
Accordi SACE - 14 giugno 2024
Firmato un protocollo di collaborazione per iniziative e progetti legati ai temi dell’evento che si terrà in Giappone Saranno incentivati strumenti di sostegno finanziario, implementate iniziative di promozione del sistema italiano dell’innovazione e favorite opportunità di crescita delle esportazioni e degli investimenti esteri nei Paesi asiatici dell’area del Pacifico
Operazioni SACE - 13 giugno 2024
Finanziamento da 115 milioni (65 UniCredit e 50 Cassa Depositi e Prestiti) con garanzia SACE sulla quota dedicata all’internazionalizzazione Lo storico Gruppo di abbigliamento e accessori sportivi avvia un percorso di crescita sul mercato tedesco mirato ad ampliare la propria offerta commerciale Il progetto prevede anche un potenziamento della rete sia in Germania che in Italia con l’apertura di nuovi punti vendita