Operazioni SACE - 26 gennaio 2017

I fondi del Piano Juncker in Sicilia: Gruppo Cdp, Iccrea BancaImpresa e Banca Don Rizzo per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle Pmi

SACE (Gruppo Cassa depositi e prestiti), Iccrea BancaImpresa (la banca corporate del Credito Cooperativo) e Banca Don Rizzo Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale annunciano due nuove linee di credito rilasciate in favore di PMI siciliane nell’ambito di “2i per l’impresa”, il Programma di Cdp, SACE e FEI (Gruppo BEI) che mette le risorse del Piano Juncker a disposizione delle aziende che investono in internazionalizzazione e innovazione.

 

 

innovazioneLa prima linea di credito, del valore di 1,2 milioni di euro, riguarda Stefania Mode, società attiva nel settore fashion retail di alta gamma, mentre la seconda linea di 200 mila euro riguarda Melcal, azienda specializzata nella progettazione e costruzione di gru e mezzi di sollevamento.

 

In entrambi i casi, i finanziamenti sono stati erogati da Iccrea BancaImpresa e Banca Don Rizzo Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale, con la garanzia di SACE, e beneficiano della Garanzia "InnovFin" rilasciata dal Fondo Europeo per gli Investimenti ("FEI") con il sostegno finanziario dell'Unione Europea nei termini definiti nell'ambito del programma Orizzonte 2020 e del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici ("EFSI"). Lo scopo di EFSI è quello di aiutare l'accesso al finanziamento e l'implementazione di investimenti produttivi nell'Unione Europea così come di assicurare un maggior accesso al finanziamento.

 

  • Stefania Mode, importante realtà nella vendita di capi di moda di lusso e grandi brand d’abbigliamento, ha fortemente puntato sull’e-commerce. Con l’obiettivo di offrire ai propri clienti una vera “esperienza globale di shopping online”, attraverso il proprio sito web e la presenza su diverse piattaforme europee, l’azienda trapanese ha conquistato una consistente quota export sul fatturato totale. Grazie alla linea di credito ottenuta nell’ambito di “2i per l’impresa”, potrà sviluppare ulteriormente il processo di digitalizzazione, ottimizzare la multimedialità dei propri canali di vendita e soddisfare la crescente domanda proveniente da Far East (Cina, Giappone, Hong Kong e Singapore), Stati Uniti e Germania.
  • Melcal è tra i maggiori player di mercato nel settore della progettazione e costruzione di gru e mezzi di sollevamento, prevalentemente destinati al settore oil & gas off-shore. Con due società controllate in Scozia e Olanda, l’azienda di Calatafimi Segesta (Trapani) esporta la totalità del proprio fatturato. Grazie all’ottenimento della linea di credito nell’ambito del Programma, potrà soddisfare le esigenze di capitale circolante relative all’esplorazione di nuove modalità di business e all’esecuzione di importanti commesse nel Nord Europa.

 

Le due nuove operazioni siciliane si aggiungono a quella annunciata lo scorso agosto in favore di Montalbano Recycling. Grazie a una linea di credito da 400 mila euro ottenuta sempre nell’ambito di “2i per l’impresa”, l’azienda di Carini (Palermo) specializzata nella progettazione e costruzione di impianti tecnologici ecocompatibili per il trattamento di rifiuti, ha investito nel rinnovo macchinari e impianti per rafforzare la propria presenza in Europa, Stati Uniti, Messico e Paesi del Golfo. 


Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

SACE - 21 giugno 2024
SACE pubblica il Bilancio d’esercizio individuale e consolidato per il 2023.
Operazioni SACE - 19 giugno 2024
• L’operazione, la prima Push di SACE con una banca multilaterale di sviluppo, rafforza gli obiettivi del Piano Mattei • Obiettivo promuovere la crescita e lo sviluppo sostenibile in Africa, aprendo la via al coinvolgimento delle imprese italiane in progetti all’interno dei 25 Stati africani membri della Trade Development Bank • Unicredit è la prima banca ad aderire al nuovo strumento SACE sul territorio nazionale.
Operazioni SACE - 18 giugno 2024
Grazie alla nuova garanzia Archimede di SACE, è stato finanziato il progetto che prevede il completamento di UpTown, il primo smart district italiano a Milano. Concesso un finanziamento di 101 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER con la partecipazione di BCC Milano e Centropadana, del Gruppo BCC ICCREA, è stato concesso a EuroMilano, società immobiliare attiva su progetti di rigenerazione urbana. SACE, con la garanzia al 25% dell’importo, genera un effetto leva che consentirà di realizzare investimenti per circa 230 milioni di euro in innovazione, infrastrutture e transizione sostenibile sul territorio nazionale