Operazioni SACE - 01 giugno 2023

Da Intesa Sanpaolo 14 milioni di euro a Roncadin con Garanzia SACE per crescere negli USA

Intesa Sanpaolo ha siglato con Roncadin, importante produttore italiano di pizze surgelate di qualità, un nuovo finanziamento con garanzia di SACE di 14 milioni di euro, per un progetto di internazionalizzazione attraverso la controllata statunitense Roncadin Holding USA Corp. Si tratta dell’acquisto e della ristrutturazione di uno stabilimento a Chicago, oltre alla realizzazione di una nuova linea per produrre e distribuire pizze surgelate al mercato Nordamericano.

L’azienda è, infatti, già presente sul mercato a stelle e strisce da oltre dieci anni, ma potrà così intensificare ulteriormente le relazioni commerciali con le principali catene alimentari locali.

Il finanziamento si inserisce nell’accordo di collaborazione sul tema filiere, che consente alle aziende facenti parte del processo produttivo e distributivo, di essere accompagnate nei propri progetti di crescita sul territorio, di internazionalizzazione e di rinnovamento delle proprie strutture produttive, anche accedendo a soluzioni finanziarie dedicate. Grazie al Programma Sviluppo Filiere della banca, nel comparto agro alimentare italiano sono già stati attivati 170 contratti di filiera che hanno coinvolto oltre 6.500 fornitori, un giro d’affari complessivo di oltre 22 miliardi di euro e 22.000 dipendenti del capo-filiera.

Dal 1992 la passione della famiglia Roncadin diventa un successo in rapida crescita che porta nelle case di tutto il mondo il gusto della vera pizza italiana. Attualmente l’azienda è arrivata a occupare circa 780 persone nell’area pedemontana pordenonese e in un anno realizza oltre 100 milioni di pezzi, con un fatturato che nel 2022 ha raggiunto i 155 milioni di euro. Roncadin produce pizze sia a marchio proprio, sia per le private label nazionali e internazionali e recentemente ha ampliato il proprio business affiancando alle pizze surgelate anche gli impasti freschi da banco frigo. L’obiettivo di Roncadin è crescere ancora, investendo sulle persone, sullo sviluppo dello stabilimento, sul rafforzamento del marchio nei 2 mercati italiani e stranieri, nonché sull’acquisizione di piccole e medie imprese operanti nel settore pizza e affini. Una strategia che avrà effetti positivi anche sui 600 fornitori presenti in un’ottantina di province italiane, che Roncadin seleziona con grande cura in base a criteri di qualità, etica e sostenibilità.

Roncadin è una Società Benefit costantemente impegnata sul fronte dell’economia circolare, dell’efficienza energetica, dell’approvvigionamento sostenibile, della riduzione degli sprechi e della valorizzazione del lavoro e delle persone. In particolare, per quanto riguarda l’aspetto ambientale, Roncadin utilizza energia elettrica 100% green, proveniente sia da fornitori certificati che utilizzano fonti rinnovabili (con un mix che varia nel tempo a seconda della disponibilità delle fonti), sia dal grande impianto fotovoltaico da 7.8 megawatt che a breve coprirà il 25% del fabbisogno necessario per la produzione.

Dario Roncadin, amministratore delegato di Roncadin dichiara: «Grazie al finanziamento di Intesa Sanpaolo prende ancora più forza quello che è sempre stato il grande progetto di Roncadin, esportare il meglio dell’agroalimentare italiano in tutto il mondo. Siamo presenti nel mercato USA dal 2016 e il nostro obiettivo è crescere ancora, cosa non semplice però perché per operare in Nordamerica occorrono grandi investimenti e un lavoro puntuale su ogni aspetto del procedimento produttivo, anche per via delle diverse e stringenti regolamentazioni sanitarie, per esempio quelle sulle carni lavorate. L’accordo raggiunto con Intesa Sanpaolo rappresenta un valore anche per i nostri fornitori, che vedranno così moltiplicarsi le opportunità di business».

Massimiliano Cattozzi, responsabile Direzione Agribusiness Intesa Sanpaolo spiega: “Dopo l’accordo di filiera siglato con il marchio Roncadin, siamo orgogliosi di supportare questa realtà di eccellenza del Made in Italy anche sul mercato Nordamericano. Il successo dell’export agroalimentare italiano si fonda su prodotti di grande qualità e sulla capacità dei nostri imprenditori di cogliere le opportunità di crescita che si generano in nuove destinazioni. In questo Roncadin è all’avanguardia unitamente al dare attuazione a processi di transizione ambientale, energetica e tecnologica che come Banca siamo impegnati a valutare e sostenere anche per altre realtà, in coerenza con gli interventi del PNRR.

Siamo lieti di continuare a supportare una realtà importante come Roncadin che porta alta la bandiera del Made in Italy all’estero espandendo ulteriormente la presenza all’estero e potenziando la propria competitività - ha dichiarato Lorenza Chiampo, Regional Manager Veneto Est e Friuli Venezia Giulia di SACE - Massima qualità dei prodotti, sostenibilità dei processi di lavorazione e attenzione per il territorio sono valori importanti che Roncadin interpreta concretamente da anni e che ci rendono ulteriormente orgogliosi di essere al loro fianco in questa operazione.“

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

Ultimi comunicati

Accordi SACE - 12 aprile 2024
Nell’ambito della Milano Design Week 2024, Archiproducts organizzerà una serie di incontri dal 16 al 19 aprile sulla Terrazza del Made in Italy di SACE, per le aziende del settore, architetti e buyer internazionali
Operazioni SACE - 12 aprile 2024
L’operazione è finalizzata a sostenere l’azienda in un’importante fornitura di beni a favore di una controparte estera. A Yachtline il primo finanziamento con garanzia Futuro di SACE in Toscana di Intesa Sanpaolo
Accordi SACE - 10 aprile 2024
Banca CF+, challenger bank specializzata in soluzioni di finanziamento alle imprese in situazioni performing e re-performing, rinnova la partnership con SACE, siglando le Convenzioni “Futuro” e “Green”.