Sace_Web_Green-foto

SACE e il Green New Deal

Il contesto europeo

 

Il Green New Deal è il piano europeo che promuove un’Europa circolare: moderna, sostenibile e resiliente. L’obiettivo è di trasformare le problematiche climatiche e le sfide ambientali in opportunità e diventare nel 2050 il primo continente a zero emissioni.

Il Piano prevede, quindi, la promozione di investimenti e di progetti che garantiscano una transizione verso un'economia più sostenibile.

 

I tre obiettivi del Green New Deal

 

1o1

Economia pulita

Economia a impatto climatico zero

1o1

Economia circolare

Sistema economico basato sull'uso efficiente e il ri-utilizzo delle risorse

1o1

Mobilità sostenibile

Sistema di trasporti che offra alternative a ridotte emissioni di CO2

 

Il ruolo di SACE

Il Decreto Legge "Semplificazioni" (76/2020) ha affidato a SACE un ruolo centrale a sostegno del Green New Deal italiano.

Attraverso lo strumento della Garanzia Green, rilasciata a condizioni di mercato, controgarantita dallo Stato, nella misura massima dell’80%, possiamo finanziare progetti sul territorio nazionale finalizzati ad agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.

0 € mln
Volumi garantiti con "Garanzie Green" SACE dal 2020 ad oggi

 

Iniziative e progetti

Dall’entrata in vigore è stato istituito un team di specialisti trasversale alle varie funzioni aziendali, che racchiude professionalità diverse e complementari, in grado di rispondere a 360° alle esigenze di questa nuova operatività di SACE.

Gli interventi approvati consentiranno di riconvertire processi industriali per ridurre sprechi ed emissioni inquinanti, sostenere l’economia circolare e la mobilità smart oltre che la produzione di energia da fonti rinnovabili. Dall’avvio di questa nuova operatività ad oggi abbiamo mobilitato risorse per diversi miliardi di euro, incontrando centinaia di aziende potenziali beneficiarie delle garanzie green, anche in settori tecnologici di frontiera.

La Garanzia Green riguarda finanziamenti di scopo. L’eleggibilità delle iniziative, infatti, viene valutata attraverso una due diligence sulla base della tassonomia definita dall’Unione europea. In particolare, i progetti devono produrre un beneficio significativo almeno in uno dei seguenti obiettivi ambientali, senza danneggiare nessuno dei rimanenti:

  • mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento agli stessi
  • uso sostenibile e protezione delle acque e delle risorse marine
  • transizione verso l’economia circolare
  • prevenzione e riduzione dell’inquinamento
  • protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi

Ultime news

Sostenibilità SACE - 26 novembre 2021

UniCredit sostiene lo sviluppo sostenibile di SACMI Imola: Finanziamento da 10 milioni di euro con Garanzia Green di SACE

UniCredit e SACE supportano i piani di sviluppo sostenibile di SACMI Imola, leader mondiale nella fornitura di tecnologie avanzate per l'industria della ceramica, del packaging, food&beverage, tecnologie e materiali avanzati. La banca ha infatti finalizzato un’operazione da 10 milioni di euro, con Garanzia Green di SACE, a supporto degli investimenti in ricerca e sviluppo sulla sostenibilità ambientale delle business unit Tiles, Sanitaryware & Tableware, Rigid Packaging dell’azienda.

Nello specifico, il finanziamento UniCredit Sustainability-Linked, della durata di 8 anni, è caratterizzato dall’applicazione di un meccanismo che prevede la variazione del tasso di interesse al raggiungimento di uno specifico target ambientale (KPI) che certifica l’incremento annuale dell’approvvigionamento dell’energia da fonti rinnovabili.

Così Paolo Mongardi, presidente di SACMI Imola: “SACMI ha da tempo individuato nella riduzione dell’impatto ambientale di tecnologie e processi produttivi un fattore strategico di competitività. L’innovazione tecnologica costante è nel DNA della nostra azienda. La vera scommessa consiste oggi nella capacità di orientare l’innovazione verso processi e prodotti più sostenibili, capaci di generare benessere reale per le persone, le comunità, i territori. Ecco perché siamo determinati a cogliere questa ulteriore opportunità, che si inserisce nel quadro di obiettivi e sfide comuni per il nostro sistema-Paese”.

Dichiara Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit: “La sostenibilità costituisce sempre più un fattore competitivo per le imprese, capace di orientare le scelte dei consumatori e degli investitori. UniCredit è una banca leader in Europa anche nelle soluzioni di finanziamento legate a obiettivi ESG, che possono efficacemente supportare la trasformazione dei modelli di business delle aziende. Siamo quindi particolarmente lieti di affiancare SACMI nel suo percorso volto a migliorare la sostenibilità del proprio business e a cogliere nuove opportunità di crescita. Ciò è in linea con il PNRR che costituisce un’occasione unica per migliorare la sostenibilità e la resilienza del sistema economico e produttivo nazionale, favorendo una transizione equa e inclusiva. Il ruolo di UniCredit vuole essere centrale, di ascolto e riferimento, per le imprese nel contesto dell’accesso ai fondi europei grazie al potenziale di una task force dedicata e a strumenti di finanziamento dedicati alla realizzazione di progetti innovativi e sostenibili”.

“Con questa operazione – ha dichiarato Marco Mercurio Responsabile Mid Corporate Centro-Nord di SACE - prosegue il nostro impegno a sostegno di progetti in grado di agevolare la transizione ecologica italiana, in linea con gli obiettivi del Green New Deal italiano. Per SACE affiancare SACMI, con cui abbiamo consolidato una storica relazione fatta di successi affiancandola sia nella crescita sui mercati internazionali che attraverso operazioni di finanza strutturata e sostenibile di cui l’operazione green è un’ulteriore conferma, significa supportare da un lato un’eccellenza italiana che ha posto al centro della propria strategia l’economia circolare e la sostenibilità ambientale e dall’altro un settore strategico come quello manifatturiero”.

Gli interventi finanziati, grazie all’impatto positivo in termini di mitigazione del cambiamento climatico, rientrano negli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente.  In questo ambito, SACE, istituzione a sostegno dello sviluppo del sistema Paese, riveste ruolo centrale nell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano, come previsto dal Decreto Legge “Semplificazioni” di luglio 2020 (76/2020). La società guidata da Pierfrancesco Latini, infatti, può rilasciare ‘garanzie green’ su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. Dall’entrata in vigore del Decreto è stato istituito un team di specialisti trasversale alle varie funzioni aziendali, che racchiude professionalità diverse e complementari, in grado di rispondere a 360° alle esigenze di questa nuova operatività di SACE.

 

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a [email protected]

box big jump desktop box big jump mobile
Desideri ulteriori informazioni?

Contattaci al numero +39 06 6736000.
In alternativa, compila il modulo e ti risponderemo al più presto.