Sace-green-visore Sace-green-visore Sace-green-visore Sace-green-visore Sace-green-visore

SACE e il Green New Deal

Il contesto europeo

 

Il Green New Deal il piano europeo che promuove un’Europa circolare: moderna, sostenibile e resiliente. L’obiettivo è di trasformare le problematiche climatiche e le sfide ambientali in opportunità e diventare nel 2050 il primo continente a zero emissioni.

Il Piano prevede quindi di favorire e incentivare gli investimenti e i progetti che garantiscano una transizione verso un'economia più sostenibile.

 

I tre obiettivi del Green New Deal

 

1o1

Economia pulita

Economia a impatto climatico zero

1o1

Economia circolare

Sistema economico basato sull'uso efficiente e il ri-utilizzo delle risorse

1o1

Mobilità sostenibile

Sistema di trasporti che offra alternative a ridotte emissioni di CO2

 

Il ruolo di SACE

Il Decreto Legge "Semplificazioni" (76/2020) affida a SACE un ruolo centrale a sostegno del Green New Deal italiano.
Le nostre garanzie verdi, assistite dalla garanzia dello Stato italiano, sono destinate a finanziare progetti che hanno la finalità di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. 

La nuova operatività a sostegno del Green New Deal si inserisce nel quadro dell’ampia estensione del nostro mandato oltre l’export e a supporto di tutta l’economia nazionale, già avviata nel 2020 con il Decreto Liquidità:

 

“Oramai è diffusa la consapevolezza che la sostenibilità rappresenta una grande opportunità di investimento, crescita e occupazione per le società moderne. In questo senso, la riconversione del tessuto produttivo italiano, attraverso il sostegno agli investimenti “green”, costituisce un’occasione unica per far crescere la competitività del nostro Paese nel mondo.”

Pierfrancesco Latini – Amministratore Delegato di SACE

 

 

Numeri chiave

0 € mln
Dotazione fondo disponibile per il 2021 a copertura delle Garanzie "Green New Deal"
0 € mln
Volumi garantiti con "Garanzie Green" SACE

 

Iniziative e progetti

Dalla messa in vigore abbiamo già approvato interventi che consentiranno di riconvertire processi industriali per ridurre sprechi ed emissioni inquinanti, sostenere l’economia circolare e la mobilità smart oltre che la produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’eleggibilità delle iniziative viene valutata attraverso una due diligence sulla base della tassonomia definita dall’Unione Europea. In particolare, i progetti devono produrre un beneficio significativo almeno in uno dei seguenti obiettivi ambientali:

  • mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento agli stessi
  • uso sostenibile e protezione delle acque e delle risorse marine
  • transizione verso l’economia circolare
  • prevenzione e riduzione dell’inquinamento
  • protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi

Ultime news

Green New Deal SACE - 23 luglio 2021

UniCredit e SACE per i progetti di crescita sostenibile di Coripet

Coripet, consorzio volontario senza fini di lucro, costituito da produttori, converter e riciclatori di bottiglie in PET, ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni di euro, sostenuto dalla Garanzia Green di SACE ed erogato da UniCredit.

La liquidità ottenuta dal consorzio con sede a Milano –  riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente nell’aprile 2018 e pienamente operativo dal secondo semestre 2020 - verrà utilizzata per incrementare l’acquisto e l’installazione di eco-compattatori su tutto il territorio nazionale, al fine di raggiungere gli obbiettivi inseriti nella direttiva SUP, appena entrata in vigore. La Direttiva stabilisce che entro il 2025, dovrà essere raccolto il 77% di bottiglie immesse a consumo, percentuale che sale al 90% nel 2029; inoltre, a partire dal 2025 le bottiglie dovranno contenere almeno il 25% di R-Pet, per arrivare al 30% nel 2030.

La mission di CORIPET, infatti, è proprio quella di incrementare la raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET, grazie alla raccolta selettiva con macchinari eco-compattatori posizionati in luoghi ad elevata intensità di passaggio pedonale, attraverso il sistema del cd “bottle to bottle” ossia realizzare da Pet riciclato nuove bottiglie.

La base sociale di CORIPET è composta da 50 consorziati in rappresentanza di circa il 45% del comparto delle acque minerali, soft drink e latte, olio e succhi di frutta.

Gli interventi finanziati, grazie all’impatto positivo in termini di mitigazione del cambiamento climatico, rientrano negli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente.  In questo ambito, SACE, istituzione a sostegno dello sviluppo del sistema Paese, riveste ruolo centrale nell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano. Come previsto dal Decreto Legge “Semplificazioni” dello scorso luglio (76/2020), infatti, la società guidata da Pierfrancesco Latini può rilasciare ‘garanzie green’ su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.

Quest’accordo – dichiara Andrea Casini, Responsabile Corporate Italia UniCreditci consente di sostenere una realtà senza fini di lucro che ha una mission importante per la tutela dell’ambiente. Desideriamo dare il nostro contributo anche in ottica di sostenibilità ambientale e l’operazione siglata con Coripet ne è una dimostrazione concreta. Ancora una volta siamo vicini alle esigenze del territorio sui cui operiamo, soprattutto in un contesto di incertezza come quello in cui ci troviamo”.  

Afferma Corrado Dentis Presidente Coripet: “L’intesa raggiunta segna una tappa fondamentale nel nostro percorso, in quanto rappresenta un’accelerazione significativa per l’installazione degli ecocompattatori sul territorio nazionale. Alla luce della Direttiva SUP, recentemente entrata in vigore a livello comunitario, emerge più che mai l’esigenza di incrementare gli standard di raccolta e avvio a riciclo delle bottiglie Pet, al fine di essere in linea con gli obbiettivi indicati dal legislatore UE”.  

Siamo orgogliosi – sottolinea Mario Bruni, Responsabile Mid Corporate di SACE - di supportare i piani di crescita sostenibile di un‘importante realtà come il consorzio Coripet, impegnato su tutto il territorio nazionale nella raccolta differenziata e selettiva delle bottiglie in pet. Con questa operazione, in linea con il nostro ruolo centrale nell’ambito del Green New Deal italiano, SACE conferma ancora una volta il suo concreto sostegno in favore di progetti in grado di agevolare la transizione ecologica del Paese, driver fondamentale per la ripresa dell’economia”. 

CORIPET è stata assistita da Pirola Corporate Finance in qualità di Advisor Finanziario, che ha supportato il consorzio nella negoziazione dell’operazione di funding con UniCredit e SACE.

Documenti

Desideri ulteriori informazioni?

SACE

Contattaci al numero 06.6736.888
In alternativa invia una mail a ufficio.stampa@sace.it

SIMEST

Contattaci al numero 06.68635.777
In alternativa invia una mail a ufficio.stampa@simest.it

box big jump desktop box big jump mobile
Desideri ulteriori informazioni?

Contattaci al numero +39 06 6736000.
In alternativa, compila il modulo e ti risponderemo al più presto.

Compila il modulo